Cifras e Tablaturas
Pinguini Tattici Nucleari
Cifras Cancelar Versão de Impressão

Pinguini Tattici Nucleari - In Vento

Tom: G

  			
Intro 
N.C 
E chi, del resto, non ha mai sognato di cambiare il mondo? 
        G                    Em 
Siamo stanchi di diventare giovani seri, 
      G                       Em 
o contenti per forza, o criminali, o nevrotici: 
 G        Em     G           Em         G                    Em     G           Em 
vogliamo ridere, essere innocenti, aspettare qualcosa dalla vita, chiedere, ignorare. 
         Am                                G 
Non vogliamo essere subito già così senza sogni. 


verse 1 
       G                                        C 
Ci vorrebbe qualcuno che inventi un tubetto di dentifricio a due bocche 
              G 
Così nessuna moglie ce l'avrà con suo marito perché lui preme il tubetto dalla parte sbagliata 
      G                               C 
Ci vorrebbe qualcuno che inventi un ruolo alternativo 
       G 
Per i bimbi che interpretano gli alberi nelle recite scolastiche 

       Em                                     C 
Ci vorrebbe qualcuno che inventi un modo per dirle "non abbandonarmi!" 
              G                                F#m/G 
Senza morire poi per il senso di colpa se alla fine lei resta davvero 
    Em                                C 
Ci vorrebbe qualcuno che inventi una nuova filosofia 
               G 
O un nuovo zeitgeist secondo il quale l'anima è la libertà vigilata del corpo 

G Cm G G 
G Cm G F#m 

verse 2 
       G                                     C 
Ci vorrebbe qualcuno che inventi un proseguimento per questa canzone 
                       G 
Che ne ho pieni i coglioni di sta anafora del ci vorrebbe qualcuno che inventi 
    G                                    C                              Em C G D 
Vorrei che il pop capisse che esistono quattro accordi diversi da questi 


   Em                       C 
Vorrei vedere Pasolini in prima serata su Italia uno 
       G                         F#m/G 
Che insulta il capitalismo e la logica del consumo 
   Em                         C 
Vorrei vedere più gente al concerto di Vasco Brondi 
 N.C 
E magari qualcuno di meno al concerto di Vasco Rossi. 

Strum 
Em D A   Em D A 
Em D Am  Em D A 
Em D A   Em D A 
Em D Am  Em D Am 

verse 3 
         G                                   Em 
Capisci molto di chi ti racconta le sue più intime verità 
        D                               C 
Capisci tutto di chi ti racconta solo superficiali bugie 
               G                                      Em 
La gente non cambia mai, quelli che oggi son contro l'omosessualità 
        D                               C 
Nel Seicento descrivevano i cannocchiali come diavolerie 

   Am                                 D 
E tutti amano i Coldplay che suonano sempre quei quattro accordi 
                G                       Em 
Perché non si può amare la musica senza essere anche un po' sordi 
        Am                                       D 
E al di là delle nuove esperienze siam tutti schiavi dei nostri ricordi 
              G                   D                          G 
Perché è impossibile esser felici senza essere anche un po' tordi 

Strum 
Em D A   Em D A 
Em D Am  Em D A 

Outro 
        Em              D                Am       Em                     D  A 
(Parlo a tutti i cantanti anche i più stonati, sentiranno la loro voce nella cassa spia) 
Ricorda che verrai giudicato in base a quanti mi piace prenderà il tuo stato 

          Em             D             Am           Em              D  A 
(E quando avremo recuperato lo stipendio scialaquato dell'ultimo operaio dal fondo delle slot machine) 
E se non prendi almeno venti mi piace verrai considerato un po' sfigato 

             Em               D      Am               Em                 D A 
(E quando avremo sfamato il più povero dei poveri, allora abbandonerò la chitarra e disimparerò la parola) 
Io non mi faccio più film mentali perché non ho più soldi per il biglietto 

    Em                   D         Am       Em          D  A 
(Allora e solo allora scoprirò il sole sulla mia testa) 
E penso che l'amore sia come la tangente di un angolo retto. 
    	
fixar
fixar inscrever-se

enviado porenviado por: aleffederico
cifra enviadaCorrigida por: sem correções
afinação

Toque com outra afinação
Modifique a corda abaixo ou utilize um dos presets.

Dacorde
Aacorde
Eacorde
braço violão
Gacorde
Bacorde
Eacorde
logo top cifrasComente
ico música do artistaMúsicas deste artista
ico curtiuCurtiu?
ico destaqueDestaque
Petaxxon Comunicação Online

Cifras.com.br - Melhor e mais completo site de cifras e tablaturas do Brasil Mais de 1 milhão de acordes de músicas cadastradas desde 2003
As informações contidas no nosso site são colaborações de seus usuários e podem conter erros, sendo assim, não nos responsabilizamos sobre nenhuma destas.

close
menos
mais
close
Cor dos acordes:

Cor da letra:

close
Alinhar acordes a direita Alinhar acordes a esquerda Alinhar acordes em baixo Alinhar acordes no topo
close
  Mostrar todos os acordes Esconder acordes muito fáceis Esconder acordes fáceis Esconder acordes intermediários
redimensionar
glossário