Susanna Parigi
Susanna Parigi
La Decima Porta
-
La Decima Porta

Sarò cibo per te
Perché tu abbia
Incontenibile fame di me.
Sarò profumo per te
Per entrarti dentro
Fino ai pensieri.
Sarò il bene supremo per te
Per darti la soddisfazione
Di corrompermi.
Sarò la decima porta per te
Perché,
per darti tempo amore,
mi riempirai di rose,
e mi sussurrerai.
Sarò sorella per te
perché tu abbia un amore
incestuoso con me.
Sarò grotta per te
per accogliere
il tuo caldo fiume.
Sarò fine di un sogno per te,
quel sogno anche un po' infantile
di esser buono e
sarò il nemico che lotta con te,
sarò,
per farmi uccidere
da questo amore che
di spalle mi colpirà.

Io sarò un incanto segreto,
un fiume di lava
che scioglie il tuo gelo;
io sarò un rifugio segreto,
un posto speciale,una nicchia di cielo;
io sarò, io…

Sarò la mano per te,
l'adolescente mano
del tuo piacere.
Sarò uomo per te
per poterti entrare fino ai pensieri.
Sarò dolce bilancia per te
di quanto pesa il desiderio
di sentirmi e
sarò la lingua che arpeggia su te
sarò
come su corde tese,
sulle tue vene roche,
come una musica.

Io sarò un incanto segreto,
un fiume di lava
che scioglie il tuo gelo;
io sarò un rifugio segreto,
un posto speciale,
una nicchia di cielo;
io sarò, io…

Sarò dolce bilancia per te
di quanto pesa il desiderio
di sentirmi e
sarò la lingua che arpeggia su te
sarò
come su corde tese,
sulle tue vene roche,
come una musica